La Galleria Goffi Carboni si dedica con particolare interesse all’arte orientale, cinese e giapponese. Questa passione, che l’ha portata da sempre, tra i pochissimi in Italia, a frequentare il mercato e le aste internazionali specializzate, si rivolge a tutte le manifestazioni dell’arte orientale. I mobili cinesi e giapponesi, le porcellane cinesi e giapponesi, i dipinti cinesi, gli ukiyoe, le lacche giapponesi e cinesi, i bronzi, gli avori, i cloisonné e gli smalti cinesi e giapponesi sono alcuni tra i suoi principali temi di interesse.


cliccare sulle foto per ingrandirle


Vaso cinese in fluorite con figure femminili a rilievo. Montatura e coperchio in bronzo dorato francese. Epoca sec. XIX. Provenienza Collezione Manlio Goffi.

Incensiere in bronzo con tracce di doratura a forma di Luduan, animale fantastico. H. cm 32. Cina, XIX secolo.

Versatoio in porcellana a decoro bianco e blu raffigurante paesaggi. Da un modello inglese, 1870 circa. Cina.

Zuppiera con coperchio in porcellana a decoro bianco e blu, raffigurante peonie e fiori di crisantemi, e un piatto ovale con lo stesso decoro. Cina, epoca Qianlong (1736-1796). Diam. zuppiera cm 32, diam. piatto cm. 37.

Un piatto a decoro famiglia verde. Cina, epoca Kangxi (1662-1722). Diam. cm 35,5.

Una coppai di piatti a decoro famiglia verde. Cina, epoca Kangxi (1662-1722). Diam. cm 22.

Grande piatto da parata "famiglia rosa" a decoro floreale con un'anatra al centro e la tesa a riserve verde, rosa e grigie. Cina, epoca Quianlong 1736-1796. Diam. cm. 42.

Piccola zuppiera a decoro Imari con il verde. Giappone, inizio sec. XVIII. Altezza cm. 14.

Schermo da tavolo con specchio. Cina, sec. XIX.

Tsuba, Giappone, epoca Edo, XVIII sec. H. mm 81.

Uno di due pannelli dipinti a tempera su carta con paesaggi, architetture e illustrazioni di vita cinese. Cina, epoca Kangxi (1662-1722), cm 154 x 73 (cm 154 x 75 il secondo).

"Tan Zi cura i suoi parenti con il latte di daino", dai “Ventiquattro esempi di pietà filiale”, classico confuciano scritto nel XIII secolo da Guo Jujing. Cina, acquerello su carta di riso di una serie di sei, sec. XIX. Cm 17,5 x 29,5.

Utagawa Kuniyoshi(1798-1861). Dalla serie: I 47 Ronin, fedeli samurai (Chûshin gishi kômei kurabe). Editore: Kobayashi Taijirô, 1845."Yukugawa Sampei Munenori combatte con un nemico armato di lancia". Xilografia, 1848.

Utagawa Kuniyoshi(1798-1861). Dalla serie: I 47 Ronin, fedeli samurai (Chûshin gishi kômei kurabe). Editore: Kobayashi Taijirô, 1845."Yazama Kihei Mitsunobu colpisce un nemico che fugge". Xilografia, 1848.

Utagawa Kuniyoshi (1798 - 1861), dalla serie "Gli Eroi della Grande Pacificazione" (Taiheiki eiyu den), n° 12, "La fine di Sasai Kyuzo Masayasu alla battaglia del fiume Anegawa nel 1570". Xilografia formato oban verticale.

Utagawa Hiroshige (1797-1858), per la serie "Le Cinquantatré stazioni della Tokaido" edizione Tate-e, Vertical Tokaido, Stazione n°5 "Veduta delle Montagne di Kamakura da Hodogaya", xilografia, 1855.

Utagawa Hiroshige (1797-1858). Dalla serie "Le cinquantatre stazioni della Tokaido" (Gyōsho Tōkaidō). "Ishibe" n°52. Editore: Ezakiya Kichibei. Data: 1841-42. Formato Aiban.

Utagawa Hiroshige (1797-1858), "Il Laghetto di Chiyogaike, vicino al fiume Meguro, nei dintorni di Tokyo". Xilografia n°23 della serie "Le Cento Famose Vedute di Edo".

   
...